Ariano Folkfestival | La Street Art di Seacreative al Folkart 2015
streetart, Folkart, Seacreative
4282
single,single-post,postid-4282,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-1.9,wpb-js-composer js-comp-ver-4.4.3,vc_responsive
Seacreative_folkart

La Street Art di Seacreative al Folkart 2015

Ormai tutti sanno che l’Ariano Folkfestival è soprattutto buona musica, ma non solo.
Da otto anni, Folkart è la rassegna artistica che si propone di dare colore alle vibrazioni ed ai suoni che si espandono dal Folkstage. Durante l’edizione 2015, questo compito sarà assegnato a Fabrizio Sarti, in arte SeaCreative, artista internazionale di Milano. Le sue pennellate hanno abbellito muri di tutta Italia, Europa e oltre. I personaggi che rappresenta comunicano con lo spazio circostante e con il territorio e certamente sarà capace di fare lo stesso con il muro che dipingerà ad Ariano tanto che ci chiederemo come mai quell’opera non fosse stata lì da sempre.

Dalle sue origini, il Folkart si è evoluto passando dalla mostra di giovani artisti arianesi, agli spray del collettivo salernitano che ha riempito di immagini e tag i muri del Volkscamp, per poi concentrarsi sul meglio della Street Art Italiana. Sono passati di qui Nicola Alessandrini, Millo, Opiemme e Cheko’s Art e tutti incaricati di portare il bello dove il bello non c’era. L’obiettivo di Folkart negli ultimi anni è stato soprattutto quello di restituire decoro urbano alla città ricoprendo di arte muri abbandonati, sporchi e decrepiti che erano un pugno nell’occhio per chiunque li guardasse e che ora non sono che un vecchio ricordo ricoperto di bellezza.